AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI: IN VIGORE LE SUPER SANZIONI


Mercato immobiliare
Mercato immobiliare
Sanzioni più salate per gli agenti immobiliari che esercitano la professione senza essere in possesso dell’abilitazione. I nuovi provvedimenti sono entrati in vigore il 15 febbraio, introdotti dalla legge n.3 dell'11 gennaio 2018, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 gennaio scorso. Nello specifico, l’articolo 12 modifica il Codice penale inasprendo le sanzioni per gli abusivi. “Chiunque eserciti una professione senza esserne abilitato - si legge nel nuovo testo - è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 10mila a 50mila euro”.
La stessa legge 3/2018 modifica, inoltre, la legge 39/1989 e, in particolare, l’articolo 8 riguardante il regime sanzionatorio per chi svolge l'attività di mediazione senza essere iscritto nel ruolo. Per gli abusivi la norma prevede una sanzione amministrativa tra 7.500 e 15.000 euro e la restituzione delle provvigioni percepite, rimandando alle sanzioni del Codice penale alla seconda infrazione (e non più alla terza). Una buona notizia per chi esercita la professione secondo le disposizioni di legge. Secondo la Fimaa (Federazione italiana mediatori agenti d’affari), convenzionata con Confappi, infatti, ogni anno gli agenti abusivi percepiscono provvigioni per oltre 750 mila euro.